SkinLab Blog - La scienza dietro ai cosmetici

  • I fondamentali: le ceramidi

    Le ceramidi sono sfingolipidi composti da acidi grassi connessi da sfingosina (un componente delle membrane cellulari): sono, sostanzialmente, acidi grassi naturalmente presenti negli spazi intracellulari dello strato corneo e svolgono un ruolo fondamentale: formano uno strato protettivo che aiuta la pelle a mantenere la sua funzione di impermeabilità, limitando la TEWL (Transepidermal Water Loss) e proteggendola dalle aggressioni esterne.

    Diversi studi hanno dimostrato che una cute danneggiata presenti una riduzione del contenuto totale di ceramidi e/o una variazione della distribuzione delle stesse.

    Prodotti ben formulati e bilanciati contengono solitamente anche altri acidi grassi e/o ingredienti antiossidanti che ben si combinano con le ceramidi e ne moltiplicano gli effetti benefici.

  • La bava di lumaca: usi ed effetti sulla pelle

    Avete mai provato ad usare cosmetici che contengono bava di lumaca? Esistono numerose evidenze scientifiche che dimostrano gli effetti benefici di questo ingrediente sulla pelle.

    Effettivamente, la bava di lumaca contiene sostanze preziose per la pelle, tra cui l'allantoina e l'elicina, che svolgono un'efficace azione antirughe e stimolano la rigenerazione dei tessuti; è ricca, inoltre, di collagene ed elastina, i mattoncini che costituiscono la struttura della nostra pelle e la rendono compatta ed elastica.

  • I peptidi nei cosmetici: cosa sono e a cosa servono

    I neuropeptidi sono tra i più utilizzati in cosmetica, in quanto permettono, se applicati in maniera continuativa, di ridurre la contrazione dei muscoli e, di conseguenza, le rughe d'espressione.

    Il loro meccanismo imita quello della tossina botulinica, e l'uso regolare dei neuropeptidi permette di ottenere risultati eccellenti senza le complicazioni che potrebbero, invece, derivare dalle iniezioni della tossina botulinica.

  • Sua Maestà, l'acido ialuronico

    L'acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nel nostro organismo, in particolare nella pelle e nei tessuti connettivi, che ha una capacità eccezionale: attrae l'acqua e la trattiene fino a 1000 volte il suo peso.

    Grazie a questo superpotere, conferisce alla pelle un aspetto tonico e rimpolpato e una consistenza elastica e turgida. Ecco perché viene impiegato, ormai da anni, nella formulazione di creme e sieri idratanti e anti-age.