I fondamentali: le ceramidi

Se hai la pelle sensibile e/o secca, avrai probabilmente sentito parlare di ceramidi, utilizzate in cosmetica per le riconosciute proprietà antiage e protettive.

Per comprenderne le funzionalità, dobbiamo partire dalla cute e dalla sua composizione: la pelle è formata da 3 macrostrati, ossia epidermide, derma, ipoderma. L'applicazione topica di prodotti cosmetici interessa, naturalmente, solo il primo di questi strati, ed è proprio lì che troviamo le ceramidi.

L'epidermide è formata grazie alle molteplici azioni dei lipidi prodotti dai corpi lamellari dello strato granuloso nel processo di differenziazione dei cheratinociti. Questi lipidi circondano i corneociti e facilitano la differenziazione dei cheratinociti, creando la barriera epidermica. Pertanto svolgono alcune importanti funzioni, tra cui il mantenimento dell'idratazione, evitando la perdita d'acqua e proteggendo la pelle dall'ingresso di microbi ed allergeni dall'esterno.

I principali lipidi che formano la barriera epidermica sono suddivisi in: 50% ceramidi, 25% colesterolo, 15% acidi grassi.

Le ceramidi, in particolare, sono sfingolipidi composti da acidi grassi connessi da sfingosina (un componente delle membrane cellulari): sono, sostanzialmente, acidi grassi naturalmente presenti negli spazi intracellulari dello strato corneo e svolgono un ruolo fondamentale: formano uno strato protettivo che aiuta la pelle a mantenere la sua funzione di impermeabilità, limitando la TEWL (Transepidermal Water Loss) e proteggendola dalle aggressioni esterne.

I principali responsabili del deterioramento cutaneo sono l'eccessiva esposizione alla radiazione solare e agli agenti atmosferici, l'inquinamento ambientale, l'uso di prodotti eccessivamente aggressivi ed eventuali agenti patogeni. Photo- e Crono-aging sono determinati dal danneggiamento della struttura cellulare della pelle, che risulta così esposta ad aggressioni esterne ed appare secca, arrossata, irritata e segnata. 

Diversi studi hanno dimostrato che una cute danneggiata presenti una riduzione del contenuto totale di ceramidi e/o una variazione della distribuzione delle stesse.

Le ceramidi, inoltre, si occupano di apoptosi (morte programmata delle cellule), proliferazione e differenziazione delle cellule, pertanto sono fondamentali nel mantenere integra la barriera cutanea. 

Ecco perché rientrano a pieno titolo tra gli elementi anti-aging più efficaci; essendo già parte dell'epidermide, possono essere usati su tutti i tipi di pelle, inclusa quella delicata del contorno occhi.

Pertanto l'applicazione di prodotti contenenti i giusti elementi gioca un ruolo fondamentale per ripristinare la barriera protettiva della pelle e renderla più compatta, resistente e rimpolpata.

Naturalmente, prodotti ben formulati e bilanciati contengono solitamente anche altri acidi grassi e/o ingredienti antiossidanti che ben si combinano con le ceramidi e ne moltiplicano gli effetti benefici.

Puoi trovarle nella nostra Rejuvenate Cream, in sinergia con vitamina C, acido lipoico e cellule staminali vegetali, per proteggere la pelle secca e sensibile, renderla più sana e compatta e preservarla dall'invecchiamento.

 

E tu, conoscevi già le proprietà delle ceramidi? :)

 

A presto, con altri approfondimenti e news.

Stay beYOUtiful. ♡

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati